Messaggi chiave per infermieri

Funzioni

1.    Siete in una posizione chiave per migliorare l’uso degli antibiotici collaborando con il team di stewardship antibiotica [96].

2.    Le vostre funzioni relative al miglioramento dell’uso degli antibiotici includono [31,96,97] [consenso di esperti]:
a)    somministrare antibiotici ai pazienti secondo la prescrizione;
b)    coordinare il prelievo e l’invio al laboratorio dei campioni microbiologici e il rapporto ai medici dei risultati relativi;
c)    segnalare ai medici e ai comitati di revisione competenti gli effetti avversi della terapia antibiotica;
d)    facilitare la comunicazione tra medici, farmacia, laboratorio, coordinatori delle dimissioni, consulenti e pazienti;
e)    fornire informazioni sui trattamenti a pazienti e famiglie; 
f)    monitorare lo stato dei pazienti nell’arco delle 24 ore; e
g)    gestire le riserve di antibiotici nel vostro reparto e assicurare la tracciabilità del loro uso [consenso di esperti].

Cose che potete fare o a cui potete collaborare

3.    Migliorare le procedure di somministrazione di antibiotici in collaborazione con medici e farmacisti [96,97].

4.    Seguire le misure di prevenzione e controllo delle infezioni stabilite nella vostra struttura [consenso di esperti].

5.    Assicurare che i pazienti (e le loro famiglie) comprendano le motivazioni della terapia antibiotica e i punti chiave relativi all’uso degli antibiotici, tra cui [31,69] [consenso di esperti]: 
e)    assumere gli antibiotici esattamente come prescritto; 
f)    non conservare mai gli antibiotici per un uso successivo;
g)    non utilizzare mai gli antibiotici rimasti da trattamenti precedenti; e
h)    non condividere mai gli antibiotici rimasti con altre persone.

6.    Assicurare che i campioni per gli esami colturali siano prelevati in modo adeguato e inviarli al laboratorio di microbiologia, prima di iniziare la terapia antibiotica [31,42,70]. 

7.    Assicurare che i risultati del laboratorio siano tempestivamente comunicati al medico curante [consenso di esperti].

8.    Suggerire ai medici prescrittori di documentare la loro rivalutazione della terapia per tutti i pazienti sotto antibiotici dopo 48-72 ore [31,42,69].

9.    Informare il medico prescrittore o il farmacista se si nota che un paziente ha una prescrizione antibiotica superiore ai sette giorni senza una durata specifica [69].

10.    Se si notano membri del personale dell’ospedale o della struttura sanitaria che violano le linee guida o i protocolli, chiedere spiegazioni e fornire strumenti affinché capiscano dove stanno sbagliando [69] [consenso di esperti]. 

11.    Partecipare regolarmente a corsi di formazione e riunioni in merito all’uso prudente degli antibiotici, raccolta di campioni, prevenzione e controllo delle infezioni [53,96].